FAQ Page2012-12-05T17:20:13+01:00
Per avere un preventivo cosa serve?2019-11-23T10:01:02+01:00

Più dati ci fornite meglio è! 
Una prima analisi può essere fatta telefonicamente valutando le Vostre necessità. Ci sono dati indispensabili da fornire e di norma inviamo un questionario da compilare. Chiediamo sempre un layout in Dwg o PDF con un tracciato.  Appurata la fattibilità può essere utile effettuare un sopralluogo per visionare eventuali criticità e definire una quotazione budgettaria. Una volta raccolti tutti gli elementi e valutato le possibili ipotesi si procede con una quotazione definitiva.

Quanto costa un carrello AGV?2019-11-23T09:54:46+01:00

SOLLEVATORE AGVE’ la prima domanda che ci viene posta e molto spesso senza avere elementi di valutazione.
Non è corretto parlare di carrello, ma di sistema o impianto. Un AGV o LGV è un progetto che richiede uno studio di fattibilità, un’infrastruttura hardware, un sofware gestionale etc. La macchina è molto spesso la parte meno costosa del progetto. Non è corretto paragonare il prezzo di un carrello tradizionale ad un prezzo di un carrello automatico. Da un punto di vista costruttivo, un carrello tradizionale è pensato per i grandi numeri, ha componenti di serie con requisiti minimi e tolleranze nella norma prescritta. Diverso il discorso per un AGV.
Quindi un AGV o LGV costa molto di più di un carrello tradizionale, certamente più del doppio. Abbiamo visto sul mercato sistemi automatici provenienti da paesi in via di sviluppo costruiti a basso costo e con sistemi di guida rudimentali. Spesso queste soluzioni vengono acquistate e subito dopo abbandonate per inaffidabilità. L’investimento serio in un AGV si ripaga in pochi anni, perchè sprecare denaro in esperienze sbagliate?

Quali tipi di carrelli elevatori possono diventare a guida laser?2019-11-23T09:35:46+01:00

Teoricamente ogni carrello potrebbe funzionare in maniera automatica con guida laser o con filoguida. Il settore stà facendo passi da gigante e in pochi anni avremo macchine che potranno effettuare manovre autonomamente con sistemi di guida ibrida.
Al momento dobbiamo tenere conto che la sicurezza è l’aspetto più importante e le regole nella progettazione di una macchina a guida automatica sono severe. Il carrello non può sbagliare e ogni componente deve essere costruito in modo che garantisca potenze, precisioni e tolleranze superiori ad una macchina standard, dove eventuali limitazioni e imperfezioni vengono corrette manualmente dall’operatore. Per questa ragione non tutti i carrelli di serie sono idonei a diventare macchine AGV o LGV. Meglio un progetto specifico.

Torna in cima